home    mail    links    contattaci

EPT    ITINERARI TURISTICI    ARCHEOLOGIA    PARCO DEL GENNARGENTU    GUIDA ALL'OSPITALIT└ 


ARCHEOLOGIA 


PREISTORIA
 
STORIA
 
NURAGHI
 
TOMBE DEI GIGANTI
 
BETILI E PIETRE DEL CULTO
 
DOMUS DE JANAS
 
POZZI SACRI
 
CULTO E DIVINIT└

VILLAGGI NURAGICI
 
MENHIRS



 


A R C H E O L O G I A

il grande museo all'aperto

Betili e Pietre del Culto

Talvolta le tombe di giganti sono accompagnate da singolari pietre aniconiche, accuratamente lavorate in forma ogivale, essenziali nella linea, ma pregnanti nel significato. Vengono definiti bŔtili (dall'ebraico: luogo dove si sofferma il Signore) per la chiara destinazione sacrale di rappresentazione simbolica della divinitÓ ed esprimono i principţ essenziali, maschile e femminile, che sono all'origine della vita, secondo i contenuti di un'antichissima religione naturalistica. Disposte in allineamento, reiterano in due terne le divinitÓ capaci di richiamare nuova vita dalla morte, secondo la concezione agraria, per cui la morte di un elemento Ŕ origine di vita, pari al seme che muore per germogliare e dare frutto. Modellini litici di nuraghi semplici e complessi, cippi trono, colonne e bacili sono altri elementi significativi e ricorrenti nelle manifestazioni degli antichi culti in Sardegna.

Betili aniconici presso la tomba di giganti di Tam¨li (Macomer)

  

  [top]

    
 

Betili e Pietre del Culto

Tam¨li